Car* candidat*, partecipa…

Siamo un gruppo di candidate/i e attiviste/i della lista l’Altra Europa con Tsipras, tra cui alcuni iscritti e simpatizzanti del Partito Pirata italiano.
Ti chiediamo di partecipare all’iniziativa #DigiTsipras per la costruzione di una piattaforma sui diritti digitali attraverso una metodologia e strumenti adeguati che permettano a tutti, senza discriminanti e/o gerarchie, di contribuire allo sviluppo dei contenuti da proporre come arricchimento della piattaforma programmatica della lista.
Se ritieni importante questa iniziativa e vuoi contribuire a questo progetto facci sapere e provvederemo ad inserirti nella mailing list di coordinamento.
Per accettare l’iscrizione invia un’email a digitsipras(at)romapirata.it

car* candidat*, partecipa...

Perché occuparsi dei diritti digitali?

Perché la rivoluzione digitale di tutte le aree della nostra vita, nonostante tutte le promesse superficiali sulla protezione dei nostri diritti, da risorsa e motore di sviluppo può divenire una minaccia senza precedenti per la libertà e la dignità umana.
La velocità con cui questo sta per accadere supera la velocità con cui l’opinione pubblica, le leggi e gli individui sono in grado di reagire. Allo stesso tempo, come ha recentemente affermato anche Richard Stallman, le opportunità di configurare tale processo attraverso un quadro democratico non risiedono più nei singoli stati, ma nello spazio politico europeo.
La globalizzazione della conoscenza e della cultura umana attraverso la digitalizzazione e il collegamento in rete sfida tutti gli aspetti dei nostri sistemi giuridici, economici e sociali tradizionali.
Le risposte sbagliate a questa sfida possono portare all’affermazione di uno stato di polizia globale completamente totalitario.
La paura del terrorismo internazionale è lo strumento utilizzato per far sì che la sicurezza sembri più importante della libertà e viene utilizzata per zittire anche chi parla solo in difesa della libertà e dei diritti umani, con intenti del tutto pacifici.
Autodeterminazione dell’informazione, libero accesso alla conoscenza e alla cultura, rifiuto delle attuale forme anacronistiche del copyright e tutela della privacy sono i pilastri della società dell’informazione del futuro.
Solo su questa base è possibile che emerga un ordine democratico globale che garantisca la giustizia sociale e l’autodeterminazione.
Un movimento politico di stampo europeo deve voler agevolare questo ordine e incanalarlo per il bene di tutti. A maggior ragione in Italia, dove stiamo assistendo da un po’ di anni ad una manipolazione della e-democracy che è la negazione della democrazia stessa, sopratutto per la pratica delle votazioni online eseguite su piattaforme proprietarie con modalità discutibili e l’impossibilità di verifica da parte di terzi, data la non
accessibilità del codice sorgente chiuso.
Riteniamo che questi temi debbano avere il sostegno dei cittadini, da ogni parte dello spettro politico tradizionale, perchè la lotta per la tutela della privacy, della libera conoscenza, della cultura e della democrazia è e deve essere una lotta comune di tutti i cittadini europei.

Grazie e buon lavoro

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...